Calze preventive

Ogni giorno le gambe devono sopportare il peso del nostro corpo, rimanendo in piedi magari per molte ore.
Le calze elastiche a compressione graduata risultano essere il dispositivo più efficace e completo per la terapia dell’insufficienza venosa; lo scopo è quello di “rinforzare” le pareti delle vene, ridurre la pressione venosa e normalizzare la funzione della parete vasale.

Una delle funzioni delle calze compressive è quella di ridurre il diametro della parete venosa. Questo permette alle valvole di funzionare correttamente migliorando il ritorno del sangue verso il cuore. Si riduce e si previene, così, la formazione di vene varicose. Il gradiente di pressione prestabilito (compressione decrescente dal piede alla coscia) evita che il sangue non ristagni nelle vene. In questo modo, si riduce anche il rischio di coaguli di sangue e di embolie.

Il migliorato circolo venoso contrasta, inoltre, la formazione di edemi e di ulcere della gamba grazie alla compressione esercitata dalla calza dall’esterno. La compressione fisica, pur non producendo la guarigione dalle vene varicose, è certamente in grado di rallentarne l’aggravamento, riducendo sintomi quali: senso di pesantezza, gonfiore, dolore. La compressione elastica può quindi considerarsi la soluzione più indicata nei primi stadi della malattia, è un toccasana per le donne in gravidanza e nei pazienti per i quali la terapia chirurgica o la scleroterapia sono controindicate.